P U B B L I C I T À

Xiaomi Mi A1
tests

Mediocre ma interessante


Interfaccia

Non si deve parlare troppo dell’interfaccia – è la forma pura del sistema. Senza addizioni e estravaganze, senza applicazioni rifiuti. La disposizione standard con il lanciatore, le funzioni di base di Android, il set di software da Google – ed è tutto. Un’eccezione è l’applicazione della fotocamera – ma ne parlerò poi.

Una cosa fuori standard, sono solo le notificazioni monocromatiche che economizzano l’energia e che possono essere mostrate sullo schermo spento – se un diodo sopra lo schermo non basta a qualcuno. Xiaomi aggiunge anche due gesti semplici – oltre aprire le notificazioni con lo scanner delle impronte digitali, c’è anche la possibilità di avviare rapidamente la fotocamera con due click sul interruttore.

Al inizio, si vede solo un’applicazione addizionale – per inviare le opinioni al produttore e di più, nel menu di impostazioni, possiamo decidere da soli se vogliamo inviare i dati diagnostici a Xiaomi. Dopo concettarsi al conto Google, si ottiene anche una proposta: la possibilità di scaricare un’applicazione per la gestione di emettente infrarosso.


Telecomando

Il telecomando che usa l’infrarosso, è messo sulla cima del alloggiamento del telefono con l’applicazione preparata da Xiaomi è un’addizione pratica e utile. Con esso, possiamo gestire differenti dispositivi che si servono dei telecomandi.

L’applicazione dispone di una base vasta dei produttori e tipi e in caso dei problemi, possiamo editare il funzionamento dei bottoni scelti adattando il remoto al nostro dispositivo. Non ha la funzione di “apprendere” i codici, però, possiamo provare di scegliere un codice di base al bottone scelto se questo proposto dall’applicazione non funziona.

Materiale proprio

Autore: Sylwia Rębacz

Pubblicato:
Autore: Adam Łukowski

Questo articolo non ha le opinioni. Sii primo e comincia la discussione!
Dai la tua opinione!
P U B B L I C I T À

 Purtroppo, non c'è nessuna opinione.

 Dai la tua opinione!