P U B B L I C I T À

Xiaomi Mi A1
tests

Mediocre ma interessante


Capacità

La capacità del Xiaomi Mi A1 in comparo con la concorrenza è buona.

Il Xiaomi Mi A1 lavora con la fluidità e senza pause. Il disposiitvo non si riscalda troppo anche se si esercita le attività “più serie”, non si nota il basso in fluidità di lavoro quando si cambia le applicazioni o un attimo dopo avviarle o fermarle.

Tutto grazie alla mancanza dell’interfaccia che userebbe la memoria o troppo di applicazioni in fondo. L’uso del telefono è piacevole e il dispositivo lavora così come lo aspettiamo. Il conforto e la cultura del lavoro del Xiaomi Mi A1 devono essere valutati positivamente però, si deve ricordare che non propone la configurazione per i giochi più avanzati con tutte le sue capacità grafiche. La memoria dovrebbe essere sofficiente – abbiamo un po’ più di 50 di 64 GB sul supporto interno flash eMMC 5.1, possiamo anche usare una carta microSD. La porta USB serve gli accessori in modo OTG.


Accumulatore

L’accumulatore del Xiaomi Mi A1 è mediocre. Non possiamo vantarlo per la sua capacità impressionante ma questa offerta da lui non è a criticare. Infatti, possiamo contare su un giorno di lavoro e se si usa il dispositivo sporadicamente – due giorni.

Ed è tutto. Il tempo di SoT è di 5 ore circa e con l’uso normale e bilanciato (tutti moduli attivi, una SIM, qualche chiamate di qualche minuto, navigazione su Internet e e-mail, un po’ di rete sociali e qualche foto o film), il giorno finisce con 10-15% di energia. Se devo lamentarmi su qualcosa – è la mancanza di caricamento rapido – la batteria si carica con la caricabatteria di produttore in 2 ore circa.


Comunicazione

Come un dispositivo di comunicazione, il Xiaomi Mi A1 si cava bene. Il telefono serve LTE, ha Wi-Fi bi-bande e minijack – che cosa possiamo volere di più?

Il dispositivo assicura una buona qualità di connessione, non ha il problema a ritrovare la rete e router, ha un buono altoparlante esterno. Uno solo, che non è buonissimo per ascoltare la musica – ma per le chiamate in modo di mani libere – è sofficiente.

Abbiamo la possibilità di usare due carte nanoSIM, in modo standby, quando mentre una chiamata, una delle carte diventa non disponibile e due funzionano in modo di veglia. Purtroppo, lo slot SIM è ibrido, dunque se volete usare DualSIM, dovete rinunciare alla memoria microSD addizionale.

Vale la pena vantare il bel suono e la forza proposta dalla entrata minijack, non ho notato i problemi mentre usare gli accessori Bluetooth o la navigazione GPS. A certi può mancare la radio FM, ma a me mancava il modulo NFC che rende possibile pagare con il teleofno.

Materiale proprio

Autore: Sylwia Rębacz

Pubblicato:
Autore: Adam Łukowski

Questo articolo non ha le opinioni. Sii primo e comincia la discussione!
Dai la tua opinione!
P U B B L I C I T À

 Purtroppo, non c'è nessuna opinione.

 Dai la tua opinione!